Il cambiamento: il primo ingrediente del successo

0
575

La chiave della crescita sta nel tuo successo.

Nei miei precedenti articoli ho analizzato l’evolversi dei nuovi mercati e come differenziarsi attraverso la qualità ma tutto ciò non basta.
Bisogna essere straordinari.
La straordinarietà non dipende da noi. Essa è negli occhi del cliente e se il cliente ritiene ciò che fate degno di nota, allora, ciò che fate per definizione è straordinario.
Quindi l’unico modo per crescere, in modo più veloce e unico rispetto alla concorrenza, è nell’essere straordinari.
L’unico ostacolo che impedisce di essere straordinari è l’incapacità di persuadere i vostri simili a fare in modo che ciò accada.

In passato apparire costituiva quasi la totalità del successo. Bastava offrire un buon prodotto ad un buon prezzo e in modo affidabile e il gioco era fatto. Contava essere conosciuti localmente e magari con una tradizione alle spalle. Contava la qualità accettabile e il servizio personale.
Oggi non è più così.
La qualità accettabile non paga, perchè tutto è di qualità accettabile e malgrado le aspettative sulla qualità sono altissime sono puntualmente rispettate da tutti.
Essere soddisfatti non ci basta più vogliamo essere travolti
In un mondo in cui tutto è a portata di mouse, essere conosciuti localmente non basta più
Si cresce solo se si decide di diventare straordinari e in questa direzione ci si muove
La pubblicità non basta più ed assume sempre più un ruolo marginale, a far parlare dei nostri prodotti. Ci è rimasto a disposizione un unico strumento fondamentale: smettere di esaltare la qualità del prodotto e iniziare a fare cose di cui valga la pena parlare.
Se chiediamo di scegliere ad un lavoratore fra un azienda grande, conosciuta e magari quotata in borsa rispetto ad una piccola realtà che ancora nessuno conosce, sono certo che opterà per la prima soluzione.
Nella nostra forma mentis c’è la cultura della sicurezza e quindi tradizionalmente chiunque avrebbe preferito lavorare per la grande azienda, l’azienda quotata in borsa, che tutti conoscono e che sembra offrire la sicurezza di una lunga carriera, oggi sappiamo che la vera sicurezza deriva dalla crescita.
La nostra economia si basa sulla crescita. La crescita non è eterna, ma l’esperienze che accumuliamo arricchiscono il nostro bagaglio e ci seguono ovunque.
Attenzione desiderare la crescita , però, non significa conseguirla
Molte aziende sono paralizzate, prigioniere della routine, inermi di fronte al paradosso della crescita. Da una parte sanno quali vantaggi essa produce, dall’altra hanno timore, sono impietrite nella consapevolezza che crescere vuol dire cambiare, cambiare significa rischiare e rischiare può comportare di morire. Nessuno vuole rendersi responsabile si un eventuale insuccesso e le aziende rimangono ferme e immobili.
È giusto vivere l’oggi ma con una visione prospettica

di Carmelo Frascati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here