A Bagheria il cinema ritorna fra i giovani

0
355

Nell’era dello streaming online (ci auguriamo legale) sembra essersi persa la propensione dei giovani alla visione di rappresentazioni cinematografiche: in altre parole i giovani non vanno più al cinema, preferiscono guardare serie tv su Netflix!

Con questa consapevolezza e avendo ben presente che il linguaggio cinematografico, alla stessa stregua della letteratura, delle arti figurative, della musica, rappresenta uno strumento di discernimento e di comprensione della realtà che ci circonda, il Comitato Giovane Baaria ha deciso di organizzare una rassegna cinematografica dal titolo “Nolan: il fascino dell’incerto”.

Le serate, che si terranno al Cine Teatro Roma di Bagheria, avranno luogo il 10, 17, 24 e 31 gennaio a partire dalle ore 20.30 al prezzo di 3 euro ciascuna; tuttavia è possibile partecipare a tutte le proiezioni versando una quota di 10 euro. I film saranno:

  • Memento (2000) – giovedì 10 gennaio 2019
  • The Prestige (2006) – giovedì 17 gennaio 2019
  • Inception (2010) – giovedì 24 gennaio 2019
  • Interstellar (2014) – giovedì 31 gennaio 2019

La rassegna, composta di quattro film, si pone quale obiettivo la riscoperta del fascino del cinema attraverso un percorso tematico – guidato da esperti e appassionati di cinema – che tocca quattro importanti film del regista candidato premio Oscar Christopher Nolan. La scelta di un unico regista non è casuale, ma permette di mettere in luce l’evoluzione del pensiero del regista e del suo modo di “fare cinema”, al pari di uno scrittore la cui poetica si evolve con l’avanzare dell’età.

IL REGISTA. Christopher Nolan è un regista, sceneggiatore e produttore britannico, conosciuto soprattutto per la sua trilogia del Cavaliere Oscuro. Dotato di uno stile inconfondibile, contraddistinto dalla grandiosità di molte sue pellicole – spesso definite veri e proprio kolossal – il regista affronta nei suoi film tematiche che l’uomo contemporaneo avverte come proprie: la ricerca della vendetta, il dissidio interiore, la distinzione sempre più labile fra realtà e percezione. Nel 2018 è stato insignito da Filippo di Edimburgo, principe consorte del Regno Unito, il titolo di Commendatore dell’Ordine dell’Impero Britannico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here