Violenza sulle donne: firmato un protocollo d’intesa per le iniziative di contrasto

0
1012

In Italia, ogni anno, il numero di vittime di violenza domestica (e non), aumenta sempre più.
I dati del 2016 registrano circa 5.000 minori vittime di abusi sessuali e psicologici : quasi 15 bambini al giorno.
I dati Interforze, elaborati nel Dossier della campagna Indifesa di Terre des Hommes sono allarmanti. I dati Istat lo confermano.
Tra le vittime soprattutto donne (il 51%) e bambini (in particolare di sesso femminile).
Gli abusi, gli omicidi, le minacce, gli stalker aumentano sempre più. Si tratta di un fenomeno in continua e vertiginosa crescita.
Il nostro Paese incoraggia le donne a denunciare ma non sempre è facile: la paura a volte prende il sopravvento. Le misure restrittive talvolta sono vane, poche le occasioni per fuggire e poco il tempo per essere ascoltate. Troppo inefficiente, forse, la tutela che per le stesse è prevista.
Il continuo proliferarsi di casi di questo genere assomiglia a un’epidemia.
È proprio questo ad aver portato all’elaborazione di progetti, alla creazione di iniziative a tutela di donne e bambini, a campagne di sensibilizzazione e centri pronti ad accogliere e proteggere chi ne ha bisogno.
Le grandi città in primis, e poi i piccoli centri abitati, hanno deciso di iniziare a contrastare il fenomeno.

Oggi, 25 Settembre, è il turno di Casteldaccia.
Marilena Tomasello, assessore alle pari opportunità, con un comunicato ha informato la cittadinanza sulla “firma di un protocollo per azioni mirate alla emersione e alla prevenzione del fenomeno della violenza sulle donne”.
Il protocollo è stato firmato dal comune e dalla “Coop. sociale Luna Nuova” che si impegnano a lavorare sulla prevenire e sul contrastare questi avvenimenti.
Il Sindaco Giovanni Di Giacinto ha accolto l’iniziativa proposta dall’assessore Marilena Tomasello che prevede la collaborazione con la suddetta cooperativa a promuovere campagne di sensibilizzazione a partire dalle scuole.
Il protocollo d’intesa sarà ufficialmente presentato nel corso di un’iniziativa pubblica.
Il primo progetto è l’apertura di uno sportello d’ascolto.
Il Sindaco dichiara che il comune è aperto alla piena collaborazione di associazioni e soggetti professionali che abbracciassero l’idea e volessero aiutare attivamente.
Un piccolo ma significativo passo avanti per la comunità Casteldaccese.

”C’è un momento che devi decidere: o sei la principessa che aspetta di essere salvata o sei la guerriera che si salva da sé…Io credo di aver già scelto…Mi sono salvata da sola.” – Marilyn Monroe

Parlate donne, che voi siate vittime o a conoscenza di maltrattamenti, parlate. C’è chi vi vuole aiutare incondizionatamente. Parlate. Urlate. Chiedete AIUTO.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here